IL PROFUMO DEL SUD – di Linda Bertasi

il-profumo-del-sud_

Seconda metà del diciannovesimo secolo. Anni di rivolta, di passione, di desiderio di libertà. La giovanissima Anita (una ragazza ardita, coraggiosa, dallo spirito modernamente indipendente) parte dal porto di Genova diretta verso quel Nuovo Mondo “emblema di speranza e di futuro”, decisa ad attraversare un oceano intero pur di dimenticare una verità ostile. Fugge per rinascere, fugge perché “non sapeva fare altro, non conosceva altro”.

Inizia con questo viaggio il romanzo storico “Il profumo del sud” (Butterfly Edizioni, 2013), di Linda Bertasi. Sul piroscafo che la conduce in America, Anita (che da quel momento si farà chiamare Isabella) conosce la tenace ed anticonformista Margherita Hamilton ed il disinvolto libertino Justin Henderson. Margherita riesce a convincerla ad essere sua ospite nella sua tenuta di Montgomery e le regala un’amicizia che riempie il cuore di gioia. Ed in quella terra del Sud dai colori sgargianti, dall’aria profumata di camelie, dalle terre rigogliose.. Isabella riesce a ritrovare serenità, un’atmosfera familiare, delle radici. Ed un amore.

Un amore tortuoso e tormentoso, con quel Justin che “la innervosiva come nessuno al mondo”. Justin fin dal primo istante è attratto dall’irresistibile profumo di fragole e gelsomino di Isabella: lei “era fatta per l’amore, era fatta per lui”. Ma “lui non era nato per l’amore, peggio ancora per il matrimonio”. Eppure quell’uomo così “indisponente e presuntuoso” era l’unico capace di farla sentire davvero viva. Il loro amore danza tra desiderio e fuga, rivolta e sospiri. Ma li porta sempre, meravigliosamente, a “meno di un sospiro”. E da lì alla passione è un attimo. Ma la Storia con la “s” maiuscola non ha cuore: l’amore in una stanza e là fuori l’orrore di una guerra…

Il profumo del sud” è un romanzo dal vivo sapore “austeniano”. C’è tutto: amori impossibili, gelosie, rancori, fughe d’amore, rivalità familiari, segreti, ricordi che riemergono “tra lacrime e calore”. Man mano che scorrono le pagine, i mesi, gli anni… le vicende si susseguono con un ritmo sempre più incalzante e ricco di colpi di scena per poi sfociare in un finale inaspettato e commovente. Il tutto attraverso una narrazione capace di raccontare avvenimenti ed emozioni in ogni loro sfumatura e sorretta da un’accurata ricostruzione storica, che pure non manca mai di tocchi di sensibilità.

Il grande protagonista è l’amore, raccontato con passione shakespeariana. L’amore che è dolce sogno e travolgente tempesta. L’amore che è pieno di passione e desiderio oppure incondizionato, silenziosamente autentico, consapevole che nella vita di una donna c’è spazio per un solo grande amore.

Accanto all’amore, comunque, emergono anche altri (attualissimi) temi: la stupidità della guerra che porta solo a morte e distruzione; la piaga della segregazione razziale (“sono schiavi, la frusta è l’unica lingua che comprendono..”); l’importanza di saper a volte coraggiosamente affrontare l’incertezza del nuovo per poter rinascere; l’importanza di mantenere saldo il legame con la propria terra e con le proprie radici, che non muoiono mai ovunque si vada.

Il profumo del sud” è un romanzo che ci accoglie dolcemente come una carezza, per poi travolgerci con passione. E’ un romanzo che ci fa scoprire cosa davvero è l’amore, “per la terra alla quale sentiamo di appartenere” e “per la persona che siamo destinati ad amare”. E’ un romanzo che vorremmo non finisse mai, come l’amore…

__________________________________________________

Linda Bertasi è nata nel 1978. E’ un’appassionata di storia e di materie umanistiche. Gestisce il suo blog dove da spazio agli emergenti ogni settimana con un’intervista. Nel 2010 pubblica il suo primo romanzo “Destino di un amore”, a cui fa seguito nel 2011 “Il rifugio” che le vale il secondo posto al XXIII premio letterario ‘Valle Senio’ 2012. “Il profumo del sud” è il suo terzo romanzo.

Blog: http://lindabertasi.blogspot.it/

Casa editrice: http://www.butterfly-edizioni.com/

La citazione dell’ultimo rigo è tratta dalla quarta di copertina del romanzo, curata da Bianca Cataldi
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in recensioni e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...